Michelotti Orthopedic Solutions S.r.l.

L’Ortopedia Michelotti il 17 settembre 2016 ha festeggiato il centenario aziendale con una grande festa nella nuova sede di Via di Tiglio a Lucca, ed è oggi il punto di riferimento per la Toscana, dove è presente con quindici punti vendita, nonché per molti atleti paralimpici che, grazie al lavoro di esperti professionisti, sono potuti tornare a gareggiare. Una storia che parte da molto lontano, quella della famiglia Michelotti che guida l’azienda da cinque generazioni.

Erano gli anni della Grande Guerra e molti erano i militari, più o meno giovani, che tornavano a casa dal fronte con gravi mutilazioni agli arti. Fu proprio allora che ebbe inizio l'avventura della famiglia Michelotti, di tradizione falegnami toscani, nel settore della Tecnica Ortopedica: nel 1915, infatti, Galileo Michelotti vide nella situazione l’occasione di avviare un nuovo filone nell'attività di famiglia e si specializzò nella produzione di arti artificiali, in particolare recandosi a Glasgow, in Gran Bretagna, dove prese una “specializzazione in ortopedia”. Tornato in patria, la sua opera fu considerata tanto utile da ottenere l'esonero dal servizio militare ed essere ricevuto al Quirinale. Galileo si fermò quindi a Roma, per un paio di anni, a Villa Gori, dove portò non solo la sua famiglia, ma anche alcune delle sue maestranze specializzate. In breve, Nicola, padre di Galileo, uomo molto astuto negli affari, fondò l'Ortopedia Michelotti.

Il primo sviluppo dell'Ortopedia Michelotti lo si deve quindi a Galileo e a suo zio Giovanni Ferruccio, entrambi appassionati dell'arte ortopedica. Grazie a loro viene fondato, il 20 ottobre 1915, un vero e proprio “laboratorio di protesi” all'interno dell'ospedale militare “Casa di rieducazione per mutilati”, sito a Pescia e gestito dalla Croce Rossa Italiana: qui si fabbricavano gambe e braccia artificiali. Proprio grazie alla coabitazione con persone mutilate, Ferruccio ebbe l'idea di creare una mano artificiale con movimenti meccanici che consentisse a chi avesse perso la mano dominante di continuare a scrivere: questa sua creazione gli portò la qualifica di “rinnovatore dell’arte ortopedica” da parte del  Laboratorio ortopedico di Villa Bondi, a Firenze, e la nomina di “capo officina” del Laboratorio di Pescia. Ma il progetto della mano meccanica non è il solo ad avere la paternità di Ferruccio: in tempi recenti, nel 2016, ha prodotto infatti un’apparecchiatura destinata agli amputati di coscia in grado di ammortizzare l'impatto del piede sul suolo. L'attività prosegue anche alla fine del conflitto, portata avanti da Ferruccio, dal figlio Umberto e dai nipoti Giampiero e Saro e l'ortopedia Michelotti diventa una delle 26 autorizzate a lavorare sul territorio nazionale. Da qui la crescita diventa esponenziale: nel 1954 Umberto apre una “Rivendita” a Lucca e nel 1959 ne acquista una di fronte all’Ospedale di allora, dove trasferisce l'azienda. Giampiero invece si dedica all'attività di Tecnico Ortopedico nelle province di Siena e Grosseto prima e a quella di Massa e Carrara dopo: in questo territorio apre nel 1961 un negozio/laboratorio. Nel 1989 Vanni e Lorenzo, nipoti di Umberto, aprono la nuova “Ortopedia Michelotti”, che integra alla parte di progettazione e realizzazione anche quella commerciale. Da qui prendono il via una serie di aperture: 1988 a Fornaci di Barga; nel 1989 a Castelnuovo; nel 1995 a Montecatini Terme e nel 1996 a Viareggio Lido di Camaiore. In questi anni inizia il percorso di forte specializzazione dell'azienda.

È nel 1997 che ha inizio il percorso di specializzazione dell'Ortopedia Michelotti incentrato sul piede: prende infatti avvio una collaborazione che prosegue tuttora con un podiatra anglosassone e la conseguente apertura di un centro podologico annesso alla nuova sede. In quegli stessi anni, inoltre, prende avvio una sorta di formula franchising con la quale l'azienda si distribuisce in modo capillare sul territorio toscano. Una formula che prosegue ancora oggi con grande soddisfazione dei soggetti coinvolti, perché non prevede oneri economici, ma “solo” una divisione dei compiti: Michelotti si occupa della parte tecnica mentre il partner della parte commerciale. Nel 2000 è la volta dell'apertura di un centro specifico “ausili per la mobilità” che, in breve tempo, diventa punto di riferimento per tutta la Toscana. Nel frattempo, si ha la divisione delle attività aziendali in differenti sezioni: la prima nel 2004, chiamata “Homecare” e dedicata alle forniture a RSA, Cliniche e Strutture Socio Sanitarie; la seconda, nel 2010, incentrata sulla “Parafarmacia”, con l'apertura di una parafarmacia, appunto, nella vecchia sede aziendale, divenuta commerciale proprio in quell'anno. In contemporanea, sempre nel 2010, sono stati aperti ambulatori medici specializzati presso la sede commerciale. Da questa idea nasce la ricetta che si sta concretizzando in questi ultimi anni: aprire dei “Negozi della Salute” all'interno dei nuovi ospedali toscani, portata avanti da Lorenzo e Gabriele Michelotti che oggi gestiscono l'azienda, con la collaborazione di altri partner. In questi negozi Michelotti si occupa della parte sanitaria e ortopedica, mentre altri partner si  occupano della parte audiologica e audio-protesica, del comparto parafarmaceutico e di quello ottico. Si tratta di negozi con una forte impronta commerciale, ma con spazio alla parte tecnica: si possono prendere per esempio le misure per la produzione di plantari, oppure misurare la vista o fare un test dell'udito. E intanto, l'azienda è riuscita a entrate all'interno di un paio di Progetti Europei: nel primo l’azienda si occupa dello studio e ricerca per la realizzazione di protesi plantari utilizzando la stampa 3D, nel secondo studio e ricerca della definizione di esoscheletri assistenziali per pazienti con deficit parziale.

L'Ortopedia Michelotti è oggi composta da 7 divisioni: Michelotti ortopedia; Michelotti noleggi, veicolato dalle farmacie per noleggi domiciliari; Michelotti Homecare, per le forniture alle RSA; Michelotti Auto-Ability, che allestisce le auto, sia per la guida che per il trasporto di persone con disabilità; Michelotti Parafarmacie, con l'apertura di una parafarmacia in tutti i punti vendita; Michelotti Medical, con l'apertura di ambulatori specialistici (posturologia; fisiatria: fisioterapia) in alcuni punti vendita; Michelotti e-commerce.

Cronistoria: 
1916 - si inaugura, alla presenza delle autorità civili e militari, un “laboratorio di protesi” per la fabbricazione di gambe e braccia artificiali destinate ai mutilati all’interno dell’ospedale militare di Pescia.
1954 - Umberto Michelotti apre una “Rivendita” a Lucca
1959 - Umberto Michelotti acquista un immobile di fronte all’Ospedale di allora (attualmente Tribunale)
1988 - apre il punto vendita a Fornaci di Barga
1989 - Vanni e Lorenzo Michelotti aprono l’ “Ortopedia Michelotti” dove alla parte di progettazione e realizzazione si integra quella commerciale
1989 - apre il punto vendita a Castelnuovo di Garfagnana
1995 - apre il punto vendita di Montecatini Terme
1996 - apre il punto vendita di Lido di Camaiore
1997 - in collaborazione con un podiatra anglosassone (medico del piede), viene aperto un centro podologico
2000 - apre a Carraia il centro specifico “ausili per la mobilità”
2004 - viene creata la divisione Homecare specializzata sulle forniture per RSA, Cliniche e Strutture Socio Sanitarie
2010 - si presenta un’occasione per ingrandire e riunire l’azienda in un immobile molto grande di fronte al nuovo Ospedale S. Luca di Lucca, questo viene allestito per accogliere tutte le attività. La vecchia sede di San Marco è invece convertita in punto vendita, annettendovi anche una parafarmacia e gli ambulatori medici
2015 - apre il punto vendita di Prato presso il nuovo ospedale S.Stefano
Settore Economico: 
Commercio
Altro
Anno Fondazione: 
1916
Comune: 
Lucca
Indirizzo: 
Via Lippi Francesconi, 1256 frazione San Filippo, 55100 Lucca